Pubblicato il Lascia un commento

Mediaset: ecco quando tutti i canali passeranno in HD e come li si potrà vedere

1 gennaio 2021: i canali digitali Mediaset su satellite passano alle trasmissioni in alta qualità

A partire dall’1 gennaio 2021 Mediaset trasmetterà via satellite tutti i suoi canali digitali solamente in alta qualità. Questo significa che per continuare a vedere Iris, La5, Mediaset Extra, Mediaset Italia 2, TGCOM24, 20 Mediaset, TopCrime, Focus, Boing e Cartoonito sarà necessario un decoder satellitare HD o 4K.

I decoder HD sono già la grande maggioranza dei decoder satellitari. Si può comunque verificare facilmente se il proprio decoder o TV è già abilitato.
Se si ricevono Canale 5 HD o Cine34 tramite il satellite si è già pronti e non si deve fare nulla. Se i canali non si ricevono bisognerà procurarsi un decoder HD tivùsat o avere un decoder Sky HD nel caso si sia cliente della pay-TV satellitare. In alternativa, si potrà continuare a ricevere i canali digitali Mediaset via satellite con il proprio televisore HD (o Ultra HD 4K) e una CAM tivùsat inserita nel televisore.

Se si sta pensando di sostituire il vecchio televisore e si vuole ricevere il satellite (in particolare tivùsat) senza avere un decoder dedicato il suggerimento è di scegliere un TV certificato lativù o lativù 4k.

1 settembre 2021: tutti i canali Mediaset trasmetteranno in alta qualità anche sul digitale terrestre

Questa data segnerà il passaggio alle trasmissioni in alta qualità su digitale terrestre, la modalità di ricezione della televisione più diffusa in Italia. Anche in questo caso, per continuare a vedere tutti i canali Mediaset dalla normale antenna di casa bisognerà avere un televisore o un decoder HD.

Se si riceve già Canale 5 HD o un qualsiasi altro canale HD tramite dalla normale antenna TV, si è già pronti. Se invece non si ricevi Canale 5 HD ma si riceve Mediaset Extra (canale 55) è necessario dotarsi di un decoder o TV HD.

1 gennaio 2022: i tre canali generalisti Mediaset trasmetteranno su satellite solo in HD

Entro l’1 gennaio del 2022 verranno interrotte su satellite anche le trasmissioni in definizione standard di Canale 5, Italia 1 e Rete 4. Questi 3 canali continueranno quindi a trasmettere solamente in alta definizione (HD).

Se si riceve la TV via satellite e si vede già oggi Canale 5 HD non ci sono problemi e si è già pronti alla transizione. Altrimenti sarà necessario dotarsi un decoder satellitare HD (tivùsat o Sky) o un televisore HD o 4K con una CAM (Modulo di accesso condizionato) tivùsat inserita nel televisore.

20 giugno 2022: avvio delle trasmissioni su digitale terrestre secondo il nuovo standard T2

In base alle attuali disposizioni di legge, a partire dal 20 Giugno 2022 le trasmissioni televisive su digitale terrestre dovranno utilizzare il nuovo standard trasmissivo DVB-T2 che consentirà la massima qualità trasmissiva (fino al 4K) e la possibilità di ricevere ancora più canali gratuiti rispetto a oggi.

Al momento, Mediaset non trasmette ancora in questo nuovo standard e sono state avviate in Italia solamente alcune sperimentazioni.

Per sapere se i propri televisori o decoder sono già pronti per questa nuova modalità di trasmissione, si può provare a vedere i canali 100 o 200 dove è trasmesso un segnale di test conforme agli standard più avanzati di trasmissione. Prima di fare questa verifica, è sempre consigliabile fare una nuova sintonizzazione per essere certi che il televisore o il decoder possano collegarsi ai canali su cui sono trasmessi i segnali di test. Se si vede il cartello di test, il televisore o decoder sono già adeguati anche ai futuri standard trasmissivi più avanzati.

Test Hevc main 10 nuovo digitale terrestre

Se non si vede il cartello di test, sarà necessario verificare che il televisore o il decoder digitale terrestre sia quantomeno abilitato alla ricezione del nuovo standard trasmissivo DVB-T2. A tal fine si deve verificare che sul televisore o decoder (o sul suo libretto di istruzioni) sia riportata la sigla DVB-T2 fra le specifiche tecniche. In tal caso, con il nuovo standard, si potrà continuare a ricevere le normali trasmissioni in alta definizione attuali ma non quelle a maggiore qualità come il Full HD e l’Ultra HD 4K.

Se si è acquistato un televisore a partire dal 2017 questo è con ogni probabilità già adeguato. Dal primo gennaio 2017 infatti per legge ogni televisore e decoder venduto deve essere già abilitato alle trasmissioni secondo lo standard DVB-T2 HEVC. Tuttavia, solo da gennaio 2018 è obbligatorio vendere TV compatibili con lo standard DVB-T2 HEVC main 10, che è quello che sarà usato a partire da giugno 2022 per il nuovo digitale terrestre.

Pubblicato il Lascia un commento

EFFETTO FUOCO LED

Schema con amplificatore operazionale per Realizzare l’Effetto Fuoco a LED per Modellismo o Presepe…

INTRO

Per il modellismo o specialmente per il presepe si può utilizzare il seguente schema che grazie a un LED simula l’effetto fiamma tremolante. In questo schema sono stati usati due transistor per generare un segnale di rumore e due amplificatori operazionali per amplificare il segnale di rumore e generare il segnale che permette di avere l’effetto fuoco con un LED. Inoltre grazie a un trimmer è possibile variare l’intensità dell’effetto e l’intensità luminosa.

SCHEMA

Lo schema è il seguente:

L’alimentazione può essere nel range 5V-12V e la corrente assorbita è intorno i 30mA con un LED da 5mA. Il transistor Q2 e Q1 generano un rumore rosa, ovvero un segnale non periodico con picchi casuali. Il rumore viene prelevato da C3 e viene amplificato da U1A grazie alla rete di feedback composta R6, C5 ed R3 e alla rete di polarizzazione composta da R4, R5 e C4.

Il segnale di rumore ha la seguente forma:

U1B viene usato come comparatore e compara il segnale di rumore con una soglia che dipende da come si tara la resistenza R7. Grazie alla comparazione del rumore con la soglia viene creato un segnale con picchi casuali che vanno ad accendere il LED con effetto fuoco.

Visto che l’amplificatore operazionale non può fornire elevata corrente viene usato il transistor Q3 come amplificatore di corrente. R9 dipende dalla tensione di alimentazione, dalla tensione del led e dalla sua corrente (R9=(VDD-Vled)/Iled).

Lo schema montato su breadboard ha il seguente aspetto:

DOWNLOAD

Potete scaricare la simulazione con MULTISIM 14 al seguente LINK!!!

Pubblicato il Lascia un commento

Web Specialist

Vuoi monetizzare le tue giacenze di magazzino ?

Vendere materiale usato o vintage ?

Affittare o vendere immobili, automobili, attrezzatura da ufficio o lavoro ?

Vendiamo online ciò che desideri, utilizzando le più moderne piattaforme ;

  • Google
  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Amazon
  • Ebay
  • Kijijijiji
  • Subito
  • Shpock

Realizziamo siti web, loghi,
effettuiamo forniture Personal Computer, Server, Database, cartucce e toner per stampanti,
diamo supporto tecnico.

Richiedi una consulenza ; emanuele.elettronicam@gmail.com

oppure chiama al ; 328.7039142 Emanuele

Pubblicato il Lascia un commento

Hai perso lo smartphone ? Come ritrovarlo

Oggi andando in bicicletta inavvertitamente mi è caduto il telefono.

Ho rifatto il precorso due tre volte, niente.

Ho provato a “chiamarmi” al mio numero di telefono mobile, : nessuna risposta.

Risultava però acceso e squillava, l’unica speranza che l’avesse trovato una persona anziana che sapeva rispondere … ce ne sono ve lo garantisco.

Sono andato in ufficio e ho cercato su Google.

Google per i dispositivi Android, mette a disposizione un servizio così come Apple per Iphone ; “Trova il mio dispositivo”.

Entrando da Pc nel mio account, mi ha dato la precisa ubicazione del telefono, recatomi a quell’indirizzo ho trovato una persona anziana che effettivamente non sapeva come rispondere alle chiamate.

Fornitegli le prove che il telefono era di mia proprietà me l’ha consegnato e io ho potuto sperimentare l’efficenza dei servizi Google.

La custodia in cui avevo postoi lo Smartphone ha fatto si che non si rompesse lo schermo perciò sono stato doppiamente felice.

Per info sul servizio “Trova il mio dispositivo ” clicca qui :

https://support.google.com/accounts/bin/answer.py?hl=it&answer=3265955

Pubblicato il Lascia un commento

Grande promozione Business25 Pro di settembre Open Sky

La grande promozione B2B
di settembre
Il profilo Business25 Pro a soli 65 euro e
per te una commissione di 60 euro
Gentile partner,a settembre il profilo Business 25 Pro è in promozione a 65 euro/mese anziché 75: chi si abbona entro fine settembre potrà godere della tariffa agevolata per tutta la durata del contratto!

Ti ricordiamo le caratteristiche del profilo Business 25 Pro:

  • Traffico Illimitato, con le prestazioni incrementate fino a 50/6 Mbps entro 25GB.  Poi la velocità passa a 1/1Mbps
  • Night Option dalle 23 alle 7: nella fascia notturna il traffico non è conteggiato
  • Business Hour Protection h24: priorità massima rispetto ad altri profili.

Per ulteriori informazioni contatta il tuo area manager.

Buon lavoro,
Il Team Open Sky